Una dozzina di piccioni sono stati rilasciati nei cieli di Londra con uno speciale zainpiccioni fotoetto che conteneva un GPS e 35g di sensore per monitorare la qualità dell’aria della capitale. L’idea è di DigitasLBi e Plume Labs che hanno appena lanciato il progetto Pigeon Air Patrol (Pattuglia aerea di piccioni).

Questi speciali sensori hanno tracciato per 3 giorni i livelli di biossido di azoto, composti organici volatili e ozono, presenti nell’aria e hanno inviato un feedback immediato a tutti i cittadini che ne hanno fatto richiesta twittando la loro posizione su @PigeonAir. In tal modo si è cercato di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’inquinamento, oltre a fornire un servizio utile ai londinesi, inoltre è stato anche affidato ai mal visti piccioni un ruolo “socialmente utile”.

L’inquinamento dell’aria a Londra provoca quasi 9500 morti l’anno. I dati registrati è emerso un inquinamento moderato dell’aria del centro di Londra con livelli più alti a Westmister. I livelli sono stati confrontati con quelli della World Health Organisation.

Fonte: wired.co.uk

LONDRA: PICCIONI PER MONITORARE LA QUALITÀ DELL’ARIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *